Soldi

Come Investire in Conti Deposito

I conti deposito offrono ottime opportunità di guadagno a basso rischio. Risulta essere questo il motivo per cui negli ultimi tempi hanno conquistato la piena fiducia dei risparmiatori italiani.

Il grande successo dei conti deposito deriva, oltre che dalle ottime remunerazioni (si arriva oltre il 5,00% !), dalla sicurezza e garanzia assicurata ad ogni depositante.
Infatti, le banche aderiscono al FITD (Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi) che garantisce ogni depositante fino a 100.000,00 euro.

Altro elemento di sicurezza è sostenuto dal fatto che le somme possono transitare esclusivamente da conti intestati alla stessa persona (conto predefinito e conto deposito).

Come fare un buon investimento sicuro oggi ?
Per investire al meglio in conti deposito è necessario trovare un buon equilibrio tra:

Rendimento, Vincoli a lungo termine
Rischio, Diversificare
Liquidità, Più tranche con lo stesso vincolo

Il massimo rendimento è offerto dai conti deposito vincolati: all’aumentare della scadenza aumenta il tasso di interesse, infatti, uno dei migliori conti deposito oggi disponibile rende oltre il 5,00% in 24 mesi !

Per fare un buon investimento è necessario, quindi, puntare sui vincoli a lungo termine.

Il segreto per minimizzare il rischio di qualsiasi investimento è quello di diversificare. Dato che ogni conto deposito aderisce al FITD, è ragionevole e prudente depositare non più di 100 mila euro su ogni singolo conto.

Rendere liquido un investimento vuol dire che in caso di necessità impreviste, sarà possibile disinvestire.
Come fare a disinvestire senza rinunciare ad un ottimo tasso ?
La risposta è semplice: è necessario suddividere l’investimento in più tranche, vincolandole tutte alla scadenza che offre il massimo rendimento (ad esempio 24 mesi al 5,10%).

In questo modo, supponendo di avere vincolato a 24 mesi 30.000 al 5,10%, suddivise in 10 tranche da 3000 euro, è possibile svincolare 1 tranche, salvando le restanti 27.000 euro che continuano ad essere remunerate al 5,10%.

Se avessi effettuato un unico vincolo a 24 mesi, avrei perso gli interessi sull’intera somma !

Esempio pratico
Supponendo di voler investire 100.000 euro in conti deposito, una buona strategia potrebbe essere la seguente:

Conto Webank: 25.000 euro (suddivisi in tranche) vincolati a 6 mesi
Rendimax: 25.000 euro (suddivisi in tranche) vincolati a 24 mesi
Conto Arancio: 25.000 euro (suddivisi in tranche) vincolati a 12 mesi
Che Banca!: 25.000 euro (suddivisi in tranche) vincolati a 12 mesi
Naturalmente lo stesso discorso vale per investimenti di diversa entità, mentre, per somme più basse come 10.000 euro o 1000 euro si può pensare ad una suddivisione del capitale meno frazionata, con scadenze vincoli a lungo termine, se vogliamo un rendimento accettabile.

Sempre in tema di strategie di investimento, si considerino i vincoli a breve termine nell’ottica di un rialzo dei tassi di interesse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *